Torna al Blog
28/10/2020

Mangiatoie invernali, ad ogni specie il suo spuntino!

La stagione fredda è iniziata e le città diventano inospitali per i piccoli uccelli. E’ arrivato il momento di riposizionare le mangiatoie! Ma prima di riempirle, bisogna prestare molta attenzione a quali specie frequentano la nostra zona. Ogni uccello infatti ha i suoi cibi preferiti e un’alimentazione specifica. 

Una regola generale molto importante è quella sui farinacei: briciole di dolci, pane e biscotti, se ingeriti saltuariamente possono aiutare i nostri piccoli amici ad accumulare calorie per l’inverno, ma i grassi da preferire sono sempre quelli derivati da semi e altri alimenti non raffinati. Anche se siamo abituati fin da bambini a dar da mangiare il pane secco a cigni, anatre, piccioni e passeri, tuttavia questa alimentazione se prolungata del tempo può danneggiare la loro salute.

Mettiamoci allora alla finestra o diamo un’occhiata in giardino e seguiamo queste semplici regole:

  • Semi di lino e di canapa: fringuelli, verdoni e cardellini
  • Grasso, strutto e carne: pettirossi, merli, cince e tordi
  • Frutta secca: cince
  • Frutta fresca: cinciarelle, cince, capinere, merli e tordi
  • Briciole: pettirossi, cince, fringuelli, merli
  • Semi di girasole: fringuelli, verdoni, cince

Ora basterà aggiungere una piccola porzione d’acqua. L’importante è che non geli e non stagni, permettendo agli uccelli di trovare un luogo sicuro dove abbeverarsi. E se vuoi rendere il tuo giardino davvero perfetto, considera l’opportunità di piantare piccoli arbusti sempreverdi o siepi: alloro, viburno, leccio e molte altre piante garantiranno ottimi nascondigli per le specie più timorose. Ora sei pronto a dare via al tuo buffet!