Torna al Blog
17/08/2020

Passeggiate per tornare in natura \ Il sentiero dei fiori

Eccoci pronti a consigliarvi un altro dei nostri sentieri del cuore! Questa volta torniamo nel territorio del nostro Progetto Pasturs, nato per favorire la convivenza tra pastori e grandi carnivori. Il percorso che vogliamo proporvi è il sentiero dei fiori "Claudio Brissoni". Ci troviamo nel Parco delle Orobie Bergamasche tra Valle Brembana e Seriana, in Alta Valle Serina, nel Comune di Oltre il Colle (BG). Qui le pendici del Monte Arera ogni estate si colorano di spettacolari fioriture: una sorta di giardino botanico d'alta quota da esplorare seguendo un sentiero ad anello, piacevole e non particolarmente impegnativo. Tra le specie che potete aspettarvi di incontrare vi segnaliamo il papavero dorato, la silene di Elisabetta, l'aglio di Insubria in fioritura, la nigritella, l'aquilegia di Einsele, la stella alpina, la genziana purpurea, il rododendro, il fiordaliso, l'aconito e il bottondoro; una vera esplosione di colori!

Indicazioni dettagliate

Il giro completo del sentiero dei fiori si può percorre in circa 4 ore. Per raggiungerlo, si può scegliere di partire da varie località: da Oltre il Colle, partendo dal Rifugio Capanna 2000; da Roncobello imboccando il sentiero CAI n. 219; da Valcanale raggiungendo prima il rifugio Alpe Corte e poi percorrendo il sentiero CAI n. 218 che porta al Passo Branchlno. Partendo dal Rifugio Capanna 2000 ci si avvia sul sentiero alto dei fiori (segnavia CAI 244), fino a raggiungere il passo di Gabbia (2050 m.). Ci si muove poi nel vallone del Mandrone, da dove si possono ammirare l'Arera e la Corna Piana, per proeguire sul sentiero 218 alla Bocchetta di Corna Piana, da dove lungo il ghiaione si scende al Passo Branchino (1821 m). Si imbocca poi il sentiero 222, per arrivare in Val Vedra, dove si percorre il sentiero basso fiori, più semplice e agevole, fino a raggiungere nuovamente il Rifugio Capanna 2000.